Home Arte & Cultura Addio a Philippe Daverio, “Lumbard” cosmopolita

Addio a Philippe Daverio, “Lumbard” cosmopolita

by Redazione
0 comment

Il celebre docente e saggista, ex assessore alla Cultura del Comune di Milano, aveva 71 anni (video).

Philippe Daverio è morto nella notte di oggi, 2 settembre, presso l’Istituto dei Tumori di Milano, all’età di 71 anni. Storico dell’arte famoso e carismatico, oltre che personaggio televisivo molto noto, era nato in Francia a Mulhouse il 17 ottobre 1949. Da giovane si era trasferito in Lombardia e aveva studiato Economia e Commercio all’Università Bocconi ma per scelta non aveva voluto laurearsi.

Nel frattempo aveva invece individuato quello che sarebbe diventato il vero fulcro di tutta la sua attività: l’arte, raccontata in ogni sua forma e aspetto. Era divenuto così mercante d’arte e a Milano, in via Montenapoleone al civico 6, aveva aperto una galleria d’arte che in poco tempo era divenuta una delle più famose della città.

Dal 1993 al 1997 era stato Assessore alla Cultura del Comune di Milano e si era occupato del restauro di Palazzo Reale.

Celebre per il suo stile eccentrico – iconici e indimenticabili i suoi papillon – come storico dell’arte Philippe Daverio era diventato noto al pubblico televisivo per i suoi numerosi programmi sull’arte,  che avevano avuto un notevole successo e numerosi riconoscimenti  da parte della critica.

Divulgatore geniale ed accattivante di ogni forma di arte e di cultura, nutriva anche una profonda passione per l’insegnamento: aveva tenuto corsi di Storia dell’Arte presso lo IULM e di Storia del Design al Politecnico di Milano. Dal 2006 era poi diventato Professore Ordinario di “Sociologia dei processi artistici” all’Università di Palermo presso la facoltà di Architettura.

Con Philippe Daverio scompare uno dei grandi protagonisti della vita culturale di Milano e dell’Italia tutta: originalità, competenza, libertà di pensiero e capacità comunicativa, uniti allo spirito internazionale, hanno fatto di lui un eccezionale narratore, capace di spiegare l’arte come se fosse una magia a tutti, anche ai non colti.

Per questo, unendo la nostra voce a quella di un suo ex allievo, anche noi vogliamo dire a Philippe Daverio:” Grazie Prof“.

(Foto in evidenza: Philippe Daverio, Via Facebook, @PhilippeDaverio)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

error: Content Protect !!