Home SpettacoliCinema Addio a Sidney Poitier, primo attore di colore a vincere l’Oscar come miglior protagonista

Addio a Sidney Poitier, primo attore di colore a vincere l’Oscar come miglior protagonista

by Redazione

L’attore, che si è spento a 94 anni, è stato una leggenda di Hollywood e ha aperto la strada a decine di attori afroamericani dopo di lui.

È morto all’età di 94 anni Sidney Poitier. È entrato nella storia del cinema per essere stato il primo uomo di colore a vincere l’Oscar come migliore attore.

Nato quasi per caso a Miami, in Florida, il 20 febbraio 1927, in una famiglia di modesti commercianti bahamiani, era cresciuto sulle isole di Bahamas, e si era trasferito a Miami solo all’età di 15 anni. Dopo essersi arruolato nell’esercito e avere successivamente lavorato come lavapiatti iniziò a recitare in teatro, a New York, per poi approdare al grande schermo. Nel 1964 arrivò l’Oscar come miglior attore protagonista per “I Gigli del Campo”, di Ralph Nelson.

Attore richiestissimo e molto amato, riuscì per primo a portare sul grande schermo le dinamiche razziali della società americana con i film cult “Indovina chi viene a cena?” (1967) di Stanley Kramer e “La scuola della violenza” (1967) di James Clavell.

Fu protagonista di tante pellicole di successo come “La calda notte dell’ispettore Tibbs” (con due sequel), “Nikita – Spie senza volto“, “Sulle tracce dell’assassino“, “I signori della truffa” e “The Jackal“.  

Sidney Poitier ha spianato la strada a tantissimi attori afroamericani.

Alla morte di Kirk Douglas nel 2020, era rimasto tra i pochi sopravvissuti dell’epoca d’oro di Hollywood e il più vecchio vincitore sopravvissuto di un Academy Award. L’American Film Institute ha inserito Poitier al ventiduesimo posto tra le più grandi star della storia del cinema.

(Immagine in evidenza: fonte Youtube, fotogramma)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy