Home PeopleAttualità Alessandra Mussolini appoggia la legge Zan: la reazione di Selvaggia Lucarelli e di Vladimir Luxuria

Alessandra Mussolini appoggia la legge Zan: la reazione di Selvaggia Lucarelli e di Vladimir Luxuria

by Redazione
0 comment

Con un post sui social l’ex parlamentare si è schierata a favore del ddl Zan: se Vladimir Luxuria ha espresso il proprio apprezzamento Selvaggia Lucarelli si è detta invece perplessa.

Alessandra Mussolini nelle scorse ore ha pubblicato sui social un post nel quale appoggia il ddl Zan, il provvedimento contro l’omofobia promosso dal deputato Pd, Alessandro Zan.

Subito la legge… mai più discriminazioni ha scritto l’ex parlamentare forzista, corredando il post con l’hashtag #DiamociUnaMano lanciato da Vanity Fair per sostenere l’approvazione del ddl.

Sotto al post di Alessandra Mussolini non sono mancati commenti di sorpresa: alcuni utenti hanno ricordato il duro scontro fra la Mussolini e Vladimir Luxuria nel 2006 durante “Porta a Porta”, quando Alessandra affermò “Meglio fascista che gay”. Per quelle parole l’ex parlamentare si è scusata lo scorso ottobre durante il talent di Rai1 “Ballando con le stelle” al quale ha preso parte come concorrente.

Il post su Instagram di Alessandra Mussolini.

I commenti di Vladimir Luxuria e Selvaggia Lucarelli.

E oggi Vladimir Luxuria, commentando su Twitter la presa di posizione di Alessandra Mussolini, si è detta “pronta a dare il benvenuto a chi condivide l’ideale di una società in cui a essere discriminati siano i portatori di odio verso gay, lesbiche, bisessuali, trans, donne e disabili: da chi non te lo aspetteresti non è di meno apprezzato”.

Selvaggia Lucarelli ha invece espresso perplessità in merito al gesto della Mussolini:

 “Facile strizzare l’occhio al mondo lgbt quando si lascia la politica e si decide di entrare nel mondo dello spettacolo. Poteva raccontarci della sua conversione e fare qualcosa di concreto quando poteva INCIDERE in politica, la Mussolini, non solo ora che balla e canta in tv” ha scritto sui social la giornalista.

 Selvaggia Lucarelli ha quindi allargato la questione parlando, in generale, delle battaglie per i diritti civili e rivolgendo un appello a coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo:

Parlate, protestate anche quando parlare non è glamour ma scomodo e può costare qualcosa. Magari un lavoro saltato o un cazziatone dell’ufficio stampa e di qualche fan”.

Il tweet di Vladimir Luxuria.

Il post su Instagram di Selvaggia Lucarelli.

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

error: Content Protect !!