Home SpettacoliAmici Amici 21, Raimondo Todaro si arrabbia e sospende la maglia a Mattia: il ballerino in lacrime

Amici 21, Raimondo Todaro si arrabbia e sospende la maglia a Mattia: il ballerino in lacrime

by Redazione

L’insegnante di danza non ha gradito l’atteggiamento in sala prove del suo allievo e lo ha punito con un duro provvedimento.

Raimondo Todaro fin dall’inizio si è dimostrato un insegnante comprensivo, gentile e empatico nei confronti degli allievi della scuola di “Amici”. Tuttavia è molto esigente e inflessibile per quanto riguarda il rispetto e l’educazione in sala prove e nel daytime di oggi, 24 novembre, ha ritenuto opportuno punire con un duro provvedimento il suo allievo Mattia.

La dura punizione a Mattia

Il giovane ballerino è andato insieme a Christian a lezione: l’insegnante lo ha osservato per tutto il tempo da dietro gli specchi e non gli è piaciuto il suo atteggiamento.

Mi hai fatto venire un mal di pancia per l’atteggiamento che hai avuto. Tutta la lezione: non ti andava, eri mezzo addormentato, eri indisponente. Non ci si comporta così con professionisti che lavorano per voi. Al posto di Umberto ti mandavo in casetta dopo due minuti, non esiste un atteggiamento del genere. Christian era perfetto, col sorriso, a disposizione, si impegnava. Tu un cadavere. Non ci si comporta così nei confronti di professionisti che lavorano per voi ” ha detto Raimondo Todaro.

Per questo l’insegnante ha deciso di sospendere per una settimana la maglia a Mattia:

“Te ne stai in casetta una settimana senza lezioni. In puntata non balli, stai seduto, magari fai funzionare il cervello e ti rendi conto di quello che hai fatto. Eri arrogante, spocchioso, indisponente. Non stavi male o eri stanco, era un atteggiamento brutto”.

Da Mattia – che non ha trattenuto le lacrime –  Raimondo Todaro non ha accettato nessun tipo di giustificazione ed è stato irremovibile, per fargli capire l’errore e fare in modo che non ricapiti in futuro.

Il rientro in casetta e le riflessioni

Al suo rientro in casetta il ballerino, sempre in lacrime e disperato, si è confrontato con LDA e Luigi e ha spiegato le sue ragioni:

Io non c’ero con la testa, non era mai successo, era la prima volta” ha affermato il ballerino. “Non c’ero con la testa  ma la lezione l’ho fatta. Non è mai successo che non ci fossi con la testa.  Manco capire il motivo per cui ero così, è inconcepibile come cosa per me. Mi dispiace, però non penso di meritarlo”.

E ancora:

La cosa che mi pesa di più è aver deluso lui, è la persona che mi ha scelto, è il mio insegnante. […] So di averlo deluso e non avrei mai pensato di farlo”.

Dopo avere confermato che il suo atteggiamento in sala prove era sbagliato Christian ha cercato di consolare Mattia, sottolineando che Raimondo Todaro è severo con lui perché da lui si aspetta tanto e che Mattia può ancora rimediare a questo spiacevole “incidente”.

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

Mi dispiace che tu non possa copiare questi contenuti. Se hai trovato qualcosa d'interessante, contattaci e parliamone!