Home PeopleAttualità Aurora Ramazzotti dalla parte dei paparazzi dopo lo sfogo di Diletta Leotta: “Se ci sono per noi è buon segno”

Aurora Ramazzotti dalla parte dei paparazzi dopo lo sfogo di Diletta Leotta: “Se ci sono per noi è buon segno”

by Redazione
0 comment

La Iena e influencer dice la sua a proposito del dibattito sui paparazzi iniziato dopo le parole di Diletta Leotta, esasperata dal gossip sulla sua vita privata.

Aurora Ramazzotti interviene nel dibattito sui paparazzi che si è aperto dopo lo sfogo social di Diletta Leotta, esasperata dal gossip continuo sulla sua vita privata e dalla presenza costante dei paparazzi (ve ne abbiamo parlato qui).

 Già due giorni fa è intervenuta al riguardo Stefania Orlando, che si è schierata in difesa dei paparazzi:

“Sarà un problema quando verrà meno quel tipo di attenzione. Io stimo i paparazzi e noi personaggi dobbiamo molto anche a loro” ha detto la showgirl ai microfoni di Rds, intervistata da Anna Pettinelli e Sergio Friscia. “E il giorno che non ci cercheranno più, vorrà dire che non saremo più interessanti per il mercato”.

Aurora Ramazzotti sostiene il medesimo punto di vista in un lungo e argomentato post Instagram, nel quale condivide una serie di scatti rubati negli anni.

La professione del paparazzo, io, la ammiro tantissimo” esordisce Aurora. “Ho sempre pensato facessero un mestiere molto difficile. Li vedevo ovunque, a qualsiasi ora del giorno, probabilmente appostati per ore sotto il sole cocente, il diluvio universale o con un freddo polare. Acrobati, corridori e a volte anche attori, camuffati o lampanti, pronti a tutto pur di scattare la foto giusta”.

Aurora Ramazzotti, figlia di Michelle Hunziker e di Eros Ramazzotti, ha avuto a che fare con i paparazzi fin da quando era molto piccola (Foto Via Instagram, @therealauroragram).

Mi hanno accompagnata fin dalla nascita. Ogni tanto mi diverto a ripercorrere le varie fasi della mia vita guardando i loro scatti, ma non è sempre stato così. Ricordo chiaramente momenti di grande sconforto. Un po’ perché non mi capacitavo del perché volessero fotografarmi e un po’ perché ci sono anni in cui vorresti diventare invisibile, figuriamoci camminare accompagnata dai “click” a raffica dell’obiettivo. Avevo il terrore di come sarei venuta nelle foto, di finire su un giornale e, più di ogni cosa, avevo il terrore della cattiveria della gente che ne conseguiva spesso e volentieri”.

Nonostante questo ho sempre portato un grande rispetto per loro e con alcuni ci ho anche fatto amicizia. Quando ero ragazzina e finivo i soldi della paghetta a volte mi accompagnavano in moto o in macchina al bar dai miei amici”.

Anche se l’influencer non fa alcun accenno diretto allo sfogo di Diletta Leotta, il riferimento al volto di punta di Dazn appare evidente, in particolare nella conclusione:

Non sopporto vederli maltrattati anche se a volte sanno essere invadenti, fanno un mestiere difficile e caratterizzato da mille incognite. Ma soprattutto penso sempre che se ci sono, per chi fa questo lavoro, è sempre un buon segno”.

(Foto in evidenza: Aurora Ramazzotti, Via Instagram, @therealauroragram)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

error: Content Protect !!