Home SportAltri Sport Bebe Vio: campionessa di scherma e di autoironia

Bebe Vio: campionessa di scherma e di autoironia

by Redazione
0 comment

Al termine di un allenamento la campionessa pubblica sui social un post con una foto ed un commento autoironico che conquistano il web. “Orgoglio italiano” le scrivono i fan.

Bebe Vio è diventata una delle più amate atlete italiane non solo per i suoi meriti sportivi ma anche grazie alla sua simpatia e alla sua autoironia. La campionessa paralimpica ha ricominciato ad allenarsi presso il Centro Sportivo Polizia di Stato Tor di Quinto, a Roma, e al termine di una sessione di allenamento ha pubblicato sui suoi social uno straordinario post che ha raccolto il plauso di tutto il web.

 Basta per oggi…sono a pezzi!” scrive Bebe a corredo della fotografia, nella quale appare stanca e sudata: vicino al tappetino dove si è allenata c’è una delle sue protesi.

Bebe Vio al termine di una sessione di allenamento (Foto Via Instagram, @bebe_vio)

La foto è diventata virale e il post ha riscosso migliaia di like e commenti: “Orgoglio Italiano”, “Sei meravigliosa, vorrei avere un briciolo del tuo carattere”, “Ci voleva in Italia una Bebe, per tirar fuori a tutti la positività caratteristica di noi Italiani” si legge fra i commenti. Anche Emma Marrone scrive a Bebe: “Sei una donna incredibile“.

Non è la prima volta che Bebe scherza sulle sue protesi: nel 2016 ne aveva utilizzata una come selfie stick, conquistando il web e dimostrando una forza e un’autoironia che solo una donna speciale può avere.

Chi è Bebe Vio.

Nata nel 1997, Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio, nota con il solo soprannome Bebe, nel 2008 è stata colpita da una meningite fulminante che ha reso necessaria l’amputazione delle gambe e degli avambracci. Dopo avere svolto per un anno una complessa riabilitazione motoria presso il centro protesi Inail di Budrio, in provincia di Bologna, grazie a una particolare protesi Bebe ha ripreso l’attività sportiva di schermitrice, successivamente anche a livello agonistico.

Fino ad ora, in carriera ha conquistato un oro e un bronzo olimpici, e tre ori mondiali. Bebe è la prima schermitrice disabile al mondo a gareggiare con quattro protesi artificiali. In occasione del sessantesimo anniversario della nascita di Barbie, Mattel le ha dedicato una versione della nota bambola.

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

error: Content Protect !!