Home SpettacoliCinema Cannes74, la gaffe-spoiler di Spike Lee: annuncia la Palma d’Oro a “Titane” all’inizio della cerimonia

Cannes74, la gaffe-spoiler di Spike Lee: annuncia la Palma d’Oro a “Titane” all’inizio della cerimonia

by Redazione

Il regista americano, presidente di Giuria, ha annunciato per errore la Palma d’Oro prima del tempo. (video). Tutti i premi.

Clamoroso incidente nella serata finale del Festival di Cannes: il presidente di Giuria Spike Lee ha annunciato per errore – a bassa voce ma a microfono aperto – la Palma d’Oro a Titane di Julia Ducournau, all’inizio della cerimonia (in fondo potete vedere il video). La gaffe-spoiler ha lasciato la platea attonita e ha stravolto la serata conclusiva della kermesse cinematografica.

 “I messed up, simple as that” (“ho fatto un casino, tutto qua”) ha detto successivamente Spike Lee in conferenza stampa. “Devo fare le mie scuse a tutti, ai miei colleghi, al festival e anche agli artisti a cui batteva il cuore per il pasticcio che ho combinato. Dovete sapere che io adoro lo sport e quando finisce una partita la prima cosa che annunci è il risultato. Per questo sono andato troppo in fretta verso il finale. Per fortuna che mi hanno aiutato tutti, ma è stato divertente”.

Con Julia Ducournau una donna torna a vincere una Palma d’Oro a ventotto anni dall’unica volta: Lezioni di pianodi Jane Campion, nel 1993.

So che il mio film non è perfetto” ha detto la 38enne regista ritirando il premio consegnatole da Sharon Stone, “qualcuno dice sia mostruoso. Ma la perfezione può bloccare, mentre la mostruosità che fa paura a tanti per me è una forza. La giuria riconosce il bisogno di un mondo più inclusivo e fluido. Grazie per aver fatto entrare i mostri“.

Per l’Italia un po’ di delusione per il film di Nanni Moretti in concorso ma soddisfazione per Marco Bellocchio, al quale Paolo Sorrentino ha consegnato il premio alla carriera, la Palma d’onore. Per Bellocchio una grandissima ovazione del pubblico, che ha visibilmente commosso il regista.

Ecco tutti i premi assegnati:

Gran Prix (ex-æquo): Asghar Farhadi per A Hero e Juho Kuosmanen per Compartment n.6;

Premio alla Regia: Leos Carax per Annette;

Premio della Giuria (ex-æquo): Ahed’s Knee  di Nadav Lapid e Memoria di Apichatpong Weerasethakul

Premio alla Sceneggiatura: Ryûsuke Hamaguchiper Drive My Car;

Premio per l’Interpretazione Femminile: Renate Reinsve in The Worst Person in the World:

Premio per l’Interpretazione Maschile: Caleb Landry Jones in Nitram di Justin Kurzel;

Camera d’Oro per la miglior Opera Prima: Murina di Antoneta Alamat Kusijanovic;

Premio della critica internazionale e della giuria ecumenica: Drive my car di Ryusuke Hamaguchi.

La gaffe-spoiler di Spike Lee

La premiazione di Julia Ducournau

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy