Home SpettacoliCinema Federica Pellegrini alla prima del suo docufilm “Underwater”: “Chiamale se vuoi…EMOZIONI”

Federica Pellegrini alla prima del suo docufilm “Underwater”: “Chiamale se vuoi…EMOZIONI”

by Redazione

Tanti amici e volti noti del mondo del nuoto e dello spettacolo alla prima milanese del docufilm che racconta gli ultimi due anni della carriera strepitosa della Divina.

Un’emozionatissima Federica Pellegrini ha presenziato lunedì 10 gennaio alla prima milanese di “Underwater“, il lungometraggio biografico diretto da Sara Ristori che racconta gli ultimi due anni di carriera della Divina, terminata con la quinta finale olimpica a Tokyo nei 200 stile libero (prima donna a riuscirci nella storia).

Insieme alla nuotatrice italiana più forte di tutti i tempi la sua famiglia e il suo ex allenatore e futuro marito Matteo Giunta. Presenti in sala il presidente del Coni, Giovanni Malagò, diversi compagni di squadra di Federica (fra gli altri Miressi e Martinenghi, Sabbioni, Scozzoli e la Carraro tra gli altri), il gruppo di “Italia’s Got Talent”, con Mara Maionchi e Lodovica Comello.

Non sono mancati il cantante Samuel, che ha realizzato le musiche del film, e Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser. Le ultime parole di Federica Pellegrini nel docufilm – pronunciate nel Villaggio olimpico di Tokyo – sono state “Chiudo in pace“, e sono state accolte da una calorosa standing ovation del pubblico in sala.

Chiamale se vuoi….EMOZIONI” ha scritto alla fine della serata Federica Pellegrini su Instagram, a corredo di una serie di scatti dal red carpet.

“Underwater”: il film documentario dedicato alla Divina del nuoto italiano

Underwater”, che sarà nelle sale italiane il 10, 11 e 12 gennaio, documenta fedelmente la faticosa marcia di avvicinamento a Tokyo 2020 di Federica Pellegrini e la tanto agognata finale nella ‘sua’ gara, i 200 metri stile libero.

Un obiettivo che si rivelerà ancora più difficile del previsto. Tra allenamenti massacranti, crisi fisiche e psicologiche, l’irrompere della pandemia nel corso della preparazione, riscatti e rivincite, la Divina si mette in gioco davanti alle telecamere come non aveva mai fatto prima.

Ma “Underwater” – prodotto da Fremantle e distribuito da Notorious Picture – racconta anche una storia che parte da lontano, la storia di una ragazzina tenace e introversa, fortemente determinata, col sostegno dei genitori, a perseguire i suoi sogni sportivi fino a diventare la più grande nuotatrice italiana di tutti i tempi e una delle più fenomenali nuotatrici a livello mondiale.

Un racconto intimo in cui la campionessa italiana più seguita e celebrata di sempre decide di mostrare anche le proprie fragilità, aprendo le porte di una dimensione segreta, sino ad ora tenuta gelosamente nascosta: il rapporto e l’amore con il coach Matteo Giunta; e poi, il legame indissolubile e profondo con i genitori, le gioie domestiche e i ricordi dolorosi, come la morte dell’allenatore che l’ha fatta entrare nella leggenda (Alberto Castagnetti) e la bulimia attraversata durante l’adolescenza.

Passato e presente s’intrecciano senza soluzione di continuità disegnando un ritratto dal vero che mostra il dietro le quinte di un’impresa e di una carriera fuori dal comune.

(Foto in evidenza: Federica Pellegrini, Via Instagram, @kikkafede88)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy