Home SpettacoliCinema Liz Taylor, la ‘diva dagli occhi viola’

Liz Taylor, la ‘diva dagli occhi viola’

by Redazione
0 comment

Ci ha  lasciato dieci anni fa ma rimane il ricordo della sua maestria, della sua bellezza e della sua generosità. Tra cadute, rinascite e tanti matrimoni, con i suoi film Elisabeth Taylor ha fatto la storia del cinema internazionale

Elizabeth Taylor , che tutti ricordano come “la diva dagli occhi viola” ci ha lasciato dieci anni fa, il 23 marzo 2011, all’età di 79 anni.

E’ una delle attrici più amate e ancora molto seguite, per la sua bravura, per i successi  artistici e per la sua vita: film iconici, kolossal  che hanno fatto la storia del cinema, cadute, rinascite  e tanti matrimoni. Si è sposata otto volte, la prima volta con l’erede Hilton, con Richard Burton, due volte, fino all’ultima ,con il carpentiere più giovane di lei , incontrato in un centro di riabilitazione.

La carriera da ‘enfante prodige’

Embed from Getty Images

 Ha mosso i primi passi nel mondo del cinema a nove anni,  il grande schermo l’ha avuta tra le  attrici più affermate della sua epoca e l’American Film Institute l’ha inserita al settimo posto tra le più grandi star della storia del cinema.

Embed from Getty Images

Ha praticato con grande  fascino e sensuale eleganza  generi filmici diversificati, dalla commedia  ai ruoli drammatici, per giungere  poi ai  grandi kolossal. La  giovinezza artistica è segnata dal suo grazioso visino e da un cane fedele, nell’indimenticabile   “Torna a casa Lessie” .

Embed from Getty Images

Si merita la definizione di  “enfante prodige” quando la Century Fox   la fa recitare  accanto Clarence Brown e Mickey Rooney nel film “Gran Premio”, che registra grande successo di pubblico e di incassi. Hollywood l’ha accolta con entusiasmo e nel dopoguerra  Liz Taylor era l’attrice più pagata al mondo.

Arrivano i grandi successi

Liz Taylor: Wikimedia Commons

I successi sul grande schermo continuano e sono tanti: da “Il coraggio di Lessie”(1946) a ” Piccole donne”(1949), da  “Il padre della sposa” (1950)  a ” Castelli di sabbia”(1965) dove ha conosciuto il suo primo grande amore, Richard Burton.

Il suo kolossal da protagonista arriva con  “Cleopatra”(1960), dove Liz interpreta la storia della regina d’Egitto, con la forza trascinatrice di una star: la rende una donna fascinosa e misteriosa, ipnotizzante, con quello sguardo che ha ammaliato tutta Hollywood.

Embed from Getty Images

Richard Burton, con cui l’attrice ha una tormentata storia d’amore, interpreta Marco Antonio, innamorato perso di Cleopatra:  le scene d’amore tra i due attori, coinvolti da una passione reale, fanno discutere .

Liz Taylor e Richard Burton – Wikimedia Commons

Molti considerano il film uno spettacolo immenso e mozzafiato, alcune scene rimangono memorabili, come l’ingresso di Cleopatra a Roma, avvolta in una pregiata stoffa d’oro, come una divinità.

Tra gli anni Sessanta e i primi anni Settanta  la coppia  Taylor-Burton fa scintille sul grande schermo: un film tra i tanti, indimenticabile, è “La bisbetica domata” (1967) ,con la regia di Franco Zeffirelli.  Il film ottiene la nomination all’Oscar per il 1968 ed entrambi gli attori protagonisti ricevono il David di Donatello come migliore attore ed attrice stranieri.

Cadute e rinascite

Fonte: Wikimedia Commons

Iniziano intanto anni turbolenti per l’attrice:  la depressione  e i burrascosi matrimoni andati male la segnano  sotto il profilo  artistico e anche a livello fisico.

Fonte: Wikimedia Commons

 Continua col vizio degli alcolici, appreso da Burton, e con l’eccessivo uso di farmaci.

Embed from Getty Images

Nel 1984 viene ricoverata in una clinica per disintossicarsi,  ne esce sobria e con un nuovo marito, il carpentiere Larry Fortensky.

Questa bizzarra unione fa scalpore, ma durerà solo poco tempo, dal 1991 al 1996.

Embed from Getty Images

Liz Taylor continua però ad essere la donna generosa e indomabile che era sempre stata , si impegna in prima persona per la creazione di una fondazione per la cura dell’AIDS, raccoglie fondi per finanziare la ricerca, gioca ironicamente con la sua immagine di ex icona dello schermo, con il fascino e la dolcezza che il suo pubblico  le  riconosceva da sempre.

Embed from Getty Images

Il suo cuore, grande e generoso, ha cessato di battere a Los Angeles, il 23 marzo 2011,  ma tutto il mondo non cessa di ricordarla  come un’icona di maestria, bellezza e  generosità.

Credits immagine in evidenza : Instagram @fanpage_liz_taylor ig

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

error: Content Protect !!