Home PeopleAttualità Mario Draghi: “Erdogan un dittatore, Von der Leyen è stata umiliata”. La Turchia convoca l’ambasciatore italiano

Mario Draghi: “Erdogan un dittatore, Von der Leyen è stata umiliata”. La Turchia convoca l’ambasciatore italiano

by Redazione

Il Premier ha usato parole molto dure nei confronti del leader turco. L’ambasciatore italiano, Massimo Gaiani, è stato convocato al ministero degli esteri ad Ankara: “Affermazioni senza controllo” (video).

Continua il “sofagate“, l’incidente di protocollo che ha avuto per protagonista Ursula von der Leyen, lasciata senza sedia da Erdogan durante un incontro nel palazzo presidenziale di Ankara.

Nel corso della conferenza stampa dell’8 aprile Mario Draghi ha fortemente criticato l’accaduto (in fondo potete vedere il video).

Non condivido assolutamente Erdogan, credo che non sia stato un comportamento appropriato. Mi è dispiaciuto moltissimo per l’umiliazione che la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dovuto subire” ha affermato il presidente del Consiglio, che ha poi aggiunto:

Con questi dittatori, chiamiamoli per quello che sono, di cui però si ha bisogno, uno deve essere franco nell’esprimere la propria diversità di vedute e di visioni della società; e deve essere anche pronto a cooperare per assicurare gli interessi del proprio Paese. Bisogna trovare il giusto equilibrio“.

Le parole usate dal Premier italiano non sono passate inosservate ad Ankara e l’ambasciatore italiano, Massimo Gaiani, è stato convocato in tarda serata al ministero degli esteri.

Condanniamo con forza le affermazioni senza controllo del primo ministro italiano nominato Mario Draghi sul nostro presidente eletto. Parole che manifestano una inaccettabile retorica populista“ ha affermato il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, secondo quanto riferisce il “Fatto Quotidiano”.

In una nota il ministero degli Esteri turco avrebbe inoltre precisato come all’ambasciatore sia stato “sottolineato che ci aspettiamo che queste brutte e sfacciate affermazioni che non sono conformi allo spirito di amicizia e di alleanza tra Italia e Turchia vengano immediatamente ritirate“.

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy