Home PeopleAttualità Piero Angela: “Al ristorante non chiedono il Green pass, ho dovuto urlare per farlo verificare”

Piero Angela: “Al ristorante non chiedono il Green pass, ho dovuto urlare per farlo verificare”

by Redazione

Il divulgatore contro i gestori che non chiedono il certificato verde ai clienti. “È sempre importante rispettare le regole, ma in questo momento ancora di più: non possiamo lasciarci travolgere dalla quarta ondata” ha sottolineato Piero Angela.

Piero Angela critica aspramente i gestori che non chiedono il certificato verde ai clienti. Il più conosciuto e amato divulgatore scientifico italiano, nel corso di un’intervista rilasciata a “Il Messaggero”, ha raccontato una vicenda personale che lo ha molto irritato:

Poco tempo fa sono andato a mangiare in un ristorante a Roma, in una giornata in cui il locale era particolarmente frequentato. Il cameriere, per far prima, non mi ha controllato il Green pass. Ho provato a richiamarlo, ma niente. A quel punto credo di aver anche gridato. Ho preteso civilmente, e infine ottenuto, il controllo: non bisogna mai vergognarsi di chiedere il rispetto delle norme”, ha detto Piero Angela.

I locali devono controllare il Green Pass. È sempre importante rispettare le regole, ma in questo momento ancora di più: non possiamo lasciarci travolgere dalla quarta ondata” ha sottolineato il celebre divulgatore 92enne, secondo il quale nessun alibi può essere valido.

 “I gestori devono tutelare la salute dei loro clienti. E se questo non avviene, sta a noi segnalarlo” ha precisato il giornalista. “Parlare di protezione nei luoghi pubblici è altamente inutile, se poi non si procede al controllo. Io la capisco anche l’irritazione, può succedere e ho rispetto per chi lavora in un locale e deve gestire situazioni a volte anche complesse. Ma il controllore deve controllare, punto. Più che irritarsi, sarebbe il caso di rendersi conto che questi controlli vengono fatti nell’interesse dei clienti”.

Piero Angela ha concluso con un generale appello al rispetto delle regole:


 “Soprattutto nel periodo natalizio abbiamo bisogno che le nostre attività siano efficienti, che i turisti non abbiano paura a frequentarle, che le famiglie spendano in serenità durante il loro tempo libero. Abbiamo già sofferto abbastanza, non mi pare il momento di subire di nuovo una crisi legata alla pandemia”.

(Foto in evidenza: Piero Angela, fotogramma Rai)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy

Mi dispiace che tu non possa copiare questi contenuti. Se hai trovato qualcosa d'interessante, contattaci e parliamone!