Home Arte & Cultura Roberto Bolle va in pensione?

Roberto Bolle va in pensione?

by Redazione

L’étoile della Scala di Milano e dell’ American Ballet di New York sta per compiere 47 anni che, nella danza, rappresentano l’età pensionabile. Ma Bolle ha davvero intenzione di andare in pensione? Intanto, in questo fine settimana si esibirà a Bologna in occasione del “Roberto Bolle and Friends”

Il prossimo 26 marzo Roberto Bolle compierà 47 anni raggiungendo così  l’età pensionabile nella danza.

Puo’ sembrare strano, ma è proprio così: in Italia l’età della pensione per i ballerini si raggiunge a 47 anni, in Francia, ad esempio, viene fissata ancora prima, a 42 anni.

Embed from Getty Images

Lo stesso Bolle ha spiegato:

“Capisco che fa strano dire che a 47 anni qualcuno vada in pensione, come eta’ umana si e’ giovani; in realtà come età tersicorea (ndr relativa alla danza) non siamo più così giovani. Infatti la carriera di un ballerino, come quella di un atleta, parte molto presto.

Embed from Getty Images

(…) Noi ballerini cominciamo la scuola quando abbiamo 11 anni, poi a 19 entriamo in compagnia e iniziamo a ballare a livello professionistico. Sono quindi trent’anni che faccio questo lavoro e che spingo il mio fisico al massimo, ad altissimi livelli, chiedendo ogni giorno di più’.” (SkyTG24,1 dicembre 2020)

Embed from Getty Images

In effetti il danzatore é entrato nella scuola di ballo dell’Accademia Teatro della Scala di Milano a 12 anni; nel 1990 fu poi notato da Rudolf Nureyev che lo scelse per interpretare il ruolo di Tadzio nell’opera “Morte a Venezia”, ma era troppo giovane e l’Accademia della Scala gli vietò di accettare.

Embed from Getty Images

Sei anni dopo, al termine di una rappresentazione di Romeo e Giulietta, venne nominato primo ballerino 

Da quel momento la  sua brillante carriera non si è più arrestata e lo ha portato a danzare in tutti i più importanti teatri del mondo diventando un simbolo della danza italiana proprio come lo fu Carla Fracci.

Sembra quindi comprensibile che Roberto Bolle senta la necessità di rallentare il ritmo del suo lavoro che gli chiede un massimo impegno fisico.

Embed from Getty Images

Roberto Bolle al Teatro Europa di Bologna

Intanto però la nostra étoile internazionale sembra non avere intenzione di fermarsi e da oggi venerdì 11 febbraio fino a domenica prossima si esibirà a Bologna all’EuropAuditorium nel suo gala “Roberto Bolle and Friends”: atteso da due anni a causa delle restrizioni per pandemia, Bolle torna finalmente sotto le Due Torri, forse per l’ultima volta, accolto con l’affetto e l’entusiasmo di tanti bolognesi suoi fans.

Embed from Getty Images

Si pensi che proprio qui a Bologna è nato il suo primo fan club, autodefinitosi “I Bollerini”: gia’ la scelta del nome testimonia l’affetto e la fedelta’ dei bolognesi alla nostra stella del balletto.

Roberto Bolle e il suo affetto per Bologna

E Roberto Bolle ha ringraziato la citta’ che lo ospita con queste parole:

“La pazienza con cui Bologna ha aspettato questi spettacoli che avrebbero dovuto essere messi in scena due anni fa mi commuove. E’ una cosa grande per noi artisti poter contare su un amore cosi’ forte .L’attesa del pubblico e ‘stata la nostra.

La loro fedeltà ,la nostra. Il loro entusiasmo e il loro amore, il nostro”.

(la Repubblica,venerdi’ 11 febbraio 2022)

Da queste parole si comprende che per Roberto Bolle ci sara’ sicuramente un cambio di passo, ma la sua dedizione all’amata danza ,magari sotto altre forme, sicuramente non verra’ mai meno.

Credits immagine in evidenza: Instagram via @robertobolle

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy