Home PeopleAttualità “Storie Maledette”: Franca Leosini risponde alle critiche dopo l’intervista a Sonia Bracciale

“Storie Maledette”: Franca Leosini risponde alle critiche dopo l’intervista a Sonia Bracciale

by Redazione

La giornalista replica alle polemiche per la frase “La responsabilità ce l’ha anche lei” rivolta alla Bracciale, vittima di abusi da parte del marito.  “Fraintendimento, con la mia vita ho dimostrato che sono sempre dalla parte delle donne” afferma la Leosini.

Divampa la polemica nei confronti di Franca Leosini dopo l’ultima puntata di “Storie Maledette”. In quell’occasione l’apprezzata giornalista ha intervistato Sonia Bracciale, condannata a 21 anni di carcere come mandante del pestaggio che ha provocato la morte del marito. Raccontando la storia della donna,  Franca Leosini ha spiegato come Sonia fosse stata vittima di soprusi fisici e psicologici da parte del marito e, ad un certo punto, ha affermato: “La responsabilità ce l’ha anche lei come tutte le donne che non mollano il marito al primo schiaffone“.

La polemica.

Queste parole hanno suscitato forti polemiche e un dibattito sul web, e ora potrebbero arrivare in Commissione di Vigilanza Rai, in quanto considerate da molti come una colpevolizzazione delle donne.

Un concentrato di insinuazioni, stereotipi sessisti, giudizi moralistici, colpevolizzazioni per la violenza subita, e giustificazioni del maltrattante in prima serata tv” ha commentato Antonella Veltri, presidente di D.i.Re-Donne in Rete, associazione che aiuta le donne vittime di violenza. “Si chiama vittimizzazione secondaria, succede ancora continuamente nelle aule dei tribunali, dove le donne che denunciano la violenza non sono credute. Ieri questo trattamento è stato imposto a Sonia Bracciale, che è stata umiliata, maltrattata, da Franca Leosini nel suo programma su Rai Tre”.

Franca Leosini risponde alle accuse: “Non era un giudizio ma un consiglio, che mi sembra di minima prudenza”.

La conduttrice di “Storie Maledette” non ci sta e oggi replica in un’intervista concessa a “La Stampa”, nella quale mette i puntini sulle i e sottolinea che la frase incriminata era un invito, non certo una critica.

Non ho detto che la responsabilità è delle donne, era un contesto colloquiale dove ho espresso un pensiero che corre sul filo della logica e soprattutto che è da considerare un consiglio, non certo un rimprovero. Perché, lo ripeto, sarebbe opportuno per una donna andarsene al primo accenno di violenza. Non aspettare che la violenza monti arrivando alle estreme conseguenze”.

La giornalista manifesta poi tutta la sua amarezza per essere stata fraintesa:

È sbagliato prendere alla lettera una affermazione che è figurativa e dove non c’è un giudizio ma un consiglio che mi sembra di minima prudenza” afferma la Leosini. “A me dispiace essere fraintesa, anche perché con la mia vita e le mie battaglie ho dimostrato come la penso e che sono sempre dalla parte delle donne. Mi sembra incredibile che si possa supporre il contrario. Ci mancherebbe che una donna fosse responsabile di una violenza subita. Capire dubitare raccontare, sono i tre verbi che io frequento nella mia trasmissione” conclude la giornalista.

(Foto in evidenza: Franca Leosini durante una puntata di “Storie Maledette”, frame video)

Related Articles

Leave a Comment

Questo sito utilizza dei cookies per ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Accetto Privacy Policy